lunedì 26 settembre 2011

The Borrower Arrietty

Sotto una grande casa di campagna vive una famiglia di "piccole persone". Tra loro c'è Arrietty che ha appena compiuto quattordici anni. Vivono "rubacchiando" quello che gli esseri umani dimenticano in giro cercando di non farsi vedere. Un giorno però Arrietty viene vista da Sho, ospite della zia a causa della sua salute.




 Da una città incantata (Alghero) della valle del vento (maestrale) l'evanghiblista Fabiojappo vi consegna a domicilio i sottotitoli in italiano dell'ultima produzione dello Studio Ghibli. In collaborazione con il mio vicino Ronnydaca e la principessa Picchi. Un film che vi sussurrerà al cuore: The Borrower Arrietty
 
Commento Fabiojappo 
I film dello Studio Ghibli mi piacciono (quasi) tutti. Alcuni poi li adoro alla follia da averli visti non so più quante volte. “The Borrower Arrietty” non ha, non avrà un posto specialissimo nella mia classifica ma l’ho trovato comunque bello (considerando anche le altre produzioni degli ultimi dieci anni, senz’altro non i migliori). Una favola delicata con un bel messaggio di amicizia e di solidarietà per il “diverso”. Un film con non molti dialoghi dove colpisce soprattutto la cura dei particolari, del dettaglio, l’armonia, l’ambientazione. 





  


Commento Picchi
Che dire? Un Ghibli è sempre un Ghibli. Gli sfondi, l’animazione e personaggi sono come sempre impeccabili e magnifici. La colonna sonora è cantata da Cécile Corbel e devo dire che non mi è affatto dispiaciuta. Il debutto del giovane Yonebashi Hiromasa alla regia si è avvalso della sceneggiatura di Miyazaki-sensei, il quale aveva letto la storia in gioventù, e ha cambiato l’ambientazione dalla Londra anni ’50 alla Tokyo dei giorni nostri. Dunque anche qui tanto di cappello.
Mi fermo qui perché per apprezzare veramente un Ghibli non servono le parole, basta la magia della sua visione.

Note sulla traduzione
Abbiamo scelto di utilizzare il nome "sgraffignoli" per indicare il piccolo popolo invece che "Rubacchiotti" per rimanere fedeli alla versione italiana dei libri di Mary Norton composta da tre volumi chiamata "La saga degli sgraffignoli".
Rubacchiotti è infatti il titolo dato a un film americano del 1997 con John Goodman tratto dalla stessa saga.
La canzone di Cécile Corbel è stata tradotta direttamente dal giapponese da Fabiojappo con la consulenza di Picchi.


N.B
I sottotitoli verranno rimossi appena messa in commercio l'edizione DVD italiana.


Cast completo

Sottotitoli Rimossi: DVD pubblicato in Italia

Trailer

3 commenti:

Moody Bastard ha detto...

Ragazzi sono felicissimo che siate finalmente online! Anche io faccio parte della schiera degli "evanghiblisti" (mi piace questo neologismo) quindi non potevo che inserire il primo commento sotto la recensione di un film che arriva come una manna. Troppo tempo é passato dall´ultimo Miyazaki, ero in astinenza. Vi auguro ogni fortuna con il blog!
Manuel.

Ronnydaca ha detto...

Ciao Manuel, grazie e siamo felici di averti tra noi "evanghiblisti" e spero ci seguirai.
Abbiamo anche un Mamoru Oshii in archivio ma in futuro ne arriveranno sicuramente altri.

Picchi ha detto...

Grazie! In Giappone è già uscito il nuovo film Kokuriko-Zaka Kara (From up on Poppy Hill) di Goro Miyazaki che ha riscosso un buon successo. Come recuperiamo il dvd troverai qui sottotitoli, perciò non mancare! ^__^

Posta un commento

 
Design by Free Wordpress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Templates